Cosa significa Blockchain? Come funziona la blockchain?

Bitcoin, Ehereum, Altcoin, Token, ICO, nuovi termini legati alla blockchain, ma cosa sono le cryptovalute?

Una nuova prorompente tecnologia: la blockchain, si fa strada ormai da anni e sta invadendo il linguaggio anche dei meno appassionati, affascinando e catturando le varie testate di news e facendo disquisire i più polemici in accesi dibattiti. Satoshi Nakamoto, pseudonimo del genio pioniere di questa tecnologia nel 2008 è destinato a restare nella storia come il più innovativo e irriverente dei geni digitali. Ma in cosa consiste la Blockchain?

Crypto Point Italia
Ma in cosa consiste la Blockchain? Come funzionano i Bitcoin?

La Blockchain (tradotto catena di blocchi), è un enorme registro digitale in cui tutte le voci sono raggruppate appunto in “blocchi concatenati” uno dopo l’altro in ordine cronologico ed è basata sulla crittografia che ne certifica l’incorruttibilità, ossia è l’assoluta garanzia della sua integrità.

Un banco dati in continuo aggiornamento che cresce nel tempo e a cui si aggiungono costantemente altri blocchi. Qui possiamo leggere la spiegazione completa e dettagliata di come venne spiegata dagli sviluppatori blockchain e Bitcoin Satoshi Nakamoto: COSA E’ LA BLOCKCHAIN.

L’invenzione Blockchain di Nakamoto include una tipologia di archiviazione dati nel quale tutti possono vedere cosa c’è dentro e assicurarsi che sia reale, ma nessuno può modificare nemmeno un singolo bit, e oltretutto una volta che è sulla rete, è destinato a restare lì per sempre.

Crypto Point Italia investire nella blockchain
La blockchain è un banco dati in continuo aggiornamento, che cresce nel tempo e a cui si aggiungono costantemente altri blocchi.

Grazie a tali caratteristiche, la blockchain può sicuramente essere vista come una valida alternativa sia in termini di sicurezza che di affidabilità e trasparenza ai banchi dati delle banche o delle pubbliche amministrazioni. Ossia nelle convenzionali reti peer-to-peer. L’idea del misterioso Nakamoto da cui sono scaturiti i Bitcoin, infatti è nata appunto per soppiantare il sistema centralizzato bancario, come da lui/loro specificato nel sommario:

 “Una versione puramente peer-to-peer di denaro elettronico (cioè il bitcoin, ndr) permetterebbe di spedire direttamente pagamenti online da un’entità ad un’altra senza passare tramite un’istituzione finanziaria”

Che cosa sono i Bitcoin e le cryptovalute?

I Bitcoin sono il nuovo denaro digitale basato sulla tecnologia Blockchain. Per bitcoin si intende una cryptovaluta, una moneta digitale, che ha anche l’acronimo BTC nata dall’algoritmo blockchain e che può essere trasmessa dal mittente al destinatario senza alcun intermediario che me certifichi il passaggio. I Bitcoin quindi sono la nuova forma di baratto del III Millennio. Ma come fare dunque ad acquisire sicurezza con questo metodo?

Se nel precedente sistema erano le banche a verificare e garantire una transazione, nella blockchain l’intermediario è sostituito da un protocollo di comunicazione che è in grado di certificare, approvare e archiviare le transazioni che avvengono all’interno della “catena”, per poi essere archiviate nel ledger ossia una sorta di registro pubblico.

La blockchain dà quindi la possibilità di archiviare tutti gli scambi in una sorta di libro contabile condiviso e sicuro: i blocchi, infatti, una volta approvati, sono immodificabili. Attenzione però perchè questo è un processo irreversibile, e nessuna transazione può più essere modificata.

Tutte le informazioni sono crittografate con crittografia matematica e le transazioni non avendo intermediari a lucrarci sopra non hanno costi. In un mondo dove si hanno sempre più competenze informatiche e si è maggiormente esposti ad hacker, pishing o violazioni della privacy, la blockchain ci appare come uno strumento di rilevante importanza. Oltretutto elimina del tutto ogni forma cartacea.

E’ importante anche apprendere che ci sono altre monete in alternativa al Bitcoin, e alla seconda che risponde al nome di Ethereum (nata da Vitalik Buterin) che si chiamano Altcoin.

Crypto Point Italia investire in cryptovalute
ci sono altre monete in alternativa al Bitcoin, e alla seconda che risponde al nome di Ethereum (nata da Vitalik Buterin) che si chiamano Altcoin.

Cosa è un Token e cosa è una ICO?

Quando parliamo di Token, non necessariamente parliamo di cryptovalute, possiamo definirli strumenti di digitalizzazione digitale. Possiamo raggrupparli in tre categorie in base al loro utilizzo: Payment Token Strumenti per trasmettere valore, come Litecoin o DASH ad esempio.

Utility Token sono Token che servono ad accedere ad un servizio, una sorta d gettone. Sono emessi a fronte di piattaforme che erogano servizi, e per accedervi devo pagare dei token. Più la piattaforma aumenta di valore, più Token devi usare per potervi accedere. Quando ha acquisito un valore consistente può diventare una cryptomoneta.

Equity Token o (Security Token) sono dei Token che rappresentano un asset, un valore finanziario, così come analogicamente potrebbe essere il valore di una obbligazione, la quota di un fondo di investimento di una società.

Le ICO invece le troviamo quasi sempre associate ai Token. Quando per la prima volta si immette in un sistema un Token si parla di ICO ossia INITIAL COIN OFFERING, l’offerta iniziale del token. Un pò come investire in una start-up e correre il rischio di crederci, perchè se l’investimento funzionerà il ritorno sarà davvero congruo.

Sei interessato alla blockchain e desideri diventare un imprenditore nel campo della blockchain e delle cryptovalute? Sei interessato al mining o vorresti acquisire competenze adeguate diventando un professionista della blockchain e sapere tutto sui Bitcoin? Vuoi essere pioniere nel territorio italiano della rivoluzione del futuro? Contatta subito CRYPTO POINT ITALIA, verrete ricontattati subito!



Add a comment